Qworking – Spazi e servizi per l’imprenditorialità sociale e giovanile è un progetto di tutela e fortificazione del patrimonio imprenditoriale sociale napoletano realizzato da Project Ahead negli spazi di Dialogue Place, coworking ed incubatore d’imprese sociali ubicato nel centro storico di Napoli.

Qworking è sostenuto dalla Fondazione Terzo Pilastro Internazionale
che opera nei campi della sanità, della ricerca scientifica, dell’aiuto ai meno fortunati, dell’istruzione e formazione, dell’arte e cultura, con iniziative di valore capaci di essere trait d’union tra le culture.

L’idea fondamentale del progetto Qworking è che le esperienze di imprenditorialità sociale e giovanile nate negli ultimi anni a Napoli segnatamente nell’ambito dei servizi turistici, dei beni culturali e della cultura, delle nuove tecnologie della comunicazione e della conoscenza, rappresentino un patrimonio civico e sociale, prima ancora che economico. La loro presenza nel centro storico di Napoli vivificano il territorio e forniscono alla comunità di riferimento, la fondata speranza di un’economia dal basso, naturalmente in simbiosi con la storia e il presente della città.

A tutela e fortificazione di questo patrimonio collettivo Project Ahead, con il supporto di Sagapò, pone in Dialogue Place il punto di riferimento e la sede fisica in cui – attraverso l’erogazione di servizi specifici inerenti la formazione, l’incubazione d’impresa, le relazioni nazionali e internazionali – questi nuovi soggetti imprenditoriali e sociali possano incontrarsi e rafforzare sia la propria consistenza economica ed occupazionale sia la ricaduta positiva nell’ambiente circostante.

La finalità delle azioni previste dal progetto Qworking è la promozione di opportunità di apprendimento eque ed inclusive, di crescita economica sostenibile ed accompagnamento al lavoro a favore di fasce deboli della società, in particolare dei ragazzi del quartiere, potenziali nuovi imprenditori e protagonisti di un tessuto sociale ed economico che sta risvegliandosi.

I beneficiari diretti e indiretti del progetto Qworking sono giovani tra 19 e 29 anni, imprese, start-up, associazioni giovanili e gruppi informali, famiglie, scuole, centri di formazione, istituzioni economiche locali.

Le azioni previste dal progetto sono:

  • realizzazione di workshop dedicati alla formazione informale e al riconoscimento delle competenze e conoscenze spendibili sul mercato del lavoro Sostegno all’accompagnamento al lavoro autonomo e incubazione di imprese sociali;
  • realizzazione di workshop ed eventi per l’empowerment dell’imprenditorialità sociale e del Terzo settore e per lo sviluppo delle reti associative;
  • edizione speciale del Social Change Wave (link: https://socialchangewave.com/ ) e networking con altri soggetti imprenditoriali e con strutture finanziarie impegnate nel campo della finanza etica e nel sostegno all’innovazione sociale;
  • VocAPPolario dell’impresa sociale: edizione digitale di 30 lemmi descrittivi dei concetti essenziali per la realizzazione di un’impresa sociale.
 

Anno:

In corso

Finanziamento:

Fondazione con il Sud e Fondazione Peppino Vismara